Anno nuovo, buoni propositi vecchi? I consigli dell’Oms per una dieta efficace

Anno nuovo coincide spesso con nuovi buoni propositi che spesso però sono gli stessi di quelli dell’anno precedente e fra questi immancabile è quello di vivere una vita più sana conseguendo una perdita di peso

Dal sale all’alcol, non sarebbero poi così tante le accortezze da seguire per una dieta più sana, lo dice l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Sono, in particolare, cinque le mosse per una dieta sana, da proporsi per il nuovo anno come buon proposito. Ridurre il consumo di sale, di alcuni oli e grassi e limitare il consumo di zucchero ed evitare l’alcol. Ultimo punto, mangiare cibo vario ovvero osservare una dieta bilanciata. Con queste accortezze, secondo l’Oms, potrebbero avere importanti risultati nella lotta a problemi di salute quali obesità, diabete, malattie cardiache.

Anno nuovo, buoni propositi vecchi? I consigli dell’Oms per una dieta efficace
Anno nuovo, buoni propositi vecchi? I consigli dell’Oms per una dieta efficace

E’ importante quindi nutrirsi in maniera bilanciata ovvero mangiare alimenti diversi, come grano, mais, riso, patate, legumi, frutta e verdura fresca e cibo di origine animale (come carne, pesce, uova e latte). In particolare l’Oms, segnala come migliori alimenti i cereali integrali mentre per gli spuntini veloci, si consigliano frutta fresca, verdure crude, arachidi e noci non salate.

L’Oms raccomanda di usare il sale con moderazione, anche perché i dati parlano di un consumo di sale pari al doppio della dose giornaliera raccomandata, che è un cucchiaio di te al giorno. Inoltre le raccomandazioni si estendono anche alla riduzione del consumo di salse e condimenti salati, snack salati. Se si desidera mangiare frutta secca, meglio la variante senza sale e zuccheri aggiunti.

Altro obiettivo da raggiungere per arrivare a una dieta sana è la diminuzione dei grassi, soprattutto quelli trans. L’Oms suggerisce in questo caso di sostituire burro e strutto con olio di semi di soia, canola, mais, cartamo e girasole, mangiare carne bianca e pesce, preferire la cottura al vapore invece delle fritture. Per quanto concerne la riduzione degli zuccheri, spesso nascosti nei cibi e nelle bevande, si raccomanda il consumo limitato di bibite gasate e zuccherate, come succhi di frutta, liquidi o in polvere. Limitazione estesa anche agli energy e sport drink. Zuccheri da evitare per i bambini.

Altro discorso è quello relativo al consumo di alcol, che ovviamente non può far parte di una dieta sana. “Non c’è un livello sicuro per il suo consumo. Per molti, anche basse quantità possono rappresentare un grave rischio per la salute” – afferma l’Oms. Come risaputo, l’alcol va evitato certamente in particolari situazioni, ovvero devono evitarlo le donne incinta, in allattamento. Altri casi che devono evitare l’alcol sono quelle persone che utilizzano macchinari, che hanno problemi di salute o che prendono farmaci che possono interagire con l’alcol.

Facebook Comments